Via Gavinana 6
21052 Busto Arsizio
Tel: 0331/634132
Fax: 0331/679422
C.f. CNDNRC65H21B300S
P.Iva: 01606100129

Pagina Principale
Lo staff
Materie Trattate
Chi siamo
Utilità - Iscrizioni - Area Riservata
Articoli anno 2012

Diritto di autore americano e software 3, 4 2012
Affidamento figli e litigiosit 30, 3 2012
Morte nonni e danno morale 19, 3 2012
Matrimoni e famiglie omosessuali 19, 3 2012
Casa coniugale, separazione e revoca della assegnazione 19, 2 2012
Abitabilit mancanza - vendita - prescrizione 17, 2 2012
Fotovoltaico, finanziamento e garanzie 16, 2 2012
1, 1 1970
hanno visto questa sezione:
visitatori dal 1 gennaio 2010
.

Fotovoltaico, finanziamento e garanzie



Gli impianti fotovoltaici debbono esser considerati beni mobili o beni immobili ai fini delle garanzie richieste dalle banche per finanziarne la realizzazione ?


Una seconda interessante questione giuridica affrontata durante lo svolgimento della prima fase del mio praticantato forense, di stampo prettamente stragiudiziale, riguarda lanalisi delle possibili garanzie costituibili in favore della banca finanziatrice di un progetto per la costruzione di un impianto fotovoltaico.

La societ estera Alfa intende procedere alla costruzione di un impianto fotovoltaico sul terreno di propriet di Tizio. Per finanziare il progetto, si rivolge alla banca Delta, la quale chiede come ovvio delle specifiche garanzie ad Alfa per la concessione del prestito, e si rivolge allo Studio Legale al fine di ottenere un parere pro veritate che affronti le seguenti questioni:

a) Quale tipologia contrattuale, fra Alfa e Tizio, inerente ai diritti sul terreno oggetto della futura realizzazione dellimpianto fotovoltaico, garantirebbe la miglior tutela del credito concesso dalla banca Delta?

b) Sulla base della risposta al primo quesito, quale fra le garanzie costituibili garantirebbe la miglior tutela del credito di Delta?

Riguardo al primo quesito, le possibili soluzioni configurabili, esclusa dalle parti la vendita del terreno, erano essenzialmente due: o lutilizzo di un semplice contratto di locazione del terreno, o la creazione di un diritto di superficie in favore della societ Alfa.

Questa prima semplice considerazione permette di risolvere il secondo quesito oggetto del parere pro veritate, ed in particolare consente di capire perch la scelta sia virata sulla costituzione di un diritto di superficie.
Il diritto di superficie regolato dagli artt. 952 e seguenti del codice civile. Esso consiste nel diritto di fare e mantenere al disopra del suolo una costruzione a favore di altri, che ne acquista la propriet.

Proprio la separazione fra la propriet del suolo e quella delle costruzioni che al suolo accedono in ragione dellinsistente diritto di superficie, giustifica la previsione dellart. 2810 c.c., il quale prevede che sia possibile iscrivere ipoteca sul diritto di superficie stesso, con riferimento dunque ai beni immobili costruiti sul suolo gravato dal diritto di superficie.

Nel contempo, lart. 46 del Testo Unico Bancario prevede la possibilit, per la banca finanziatrice di un prestito a medio o a lungo termine, di garantirsi mediante un privilegio speciale sui beni mobili destinati allesercizio dellimprese, quali impianti o opere esistenti e futuri, concessioni e beni strumentali.

La scelta fra luna o laltra garanzia costituibile si basa dunque essenzialmente sulla configurazione del bene impianto fotovoltaico quale bene mobile o bene immobile: nel primo caso, si potr costituire il privilegio speciale ex art. 46 T.U.B., nel secondo si potr invece iscrivere ipoteca ex art. 2810 c.c.

La configurazione degli impianti fotovoltaici quali beni mobili o immobili non in ogni caso chiara nellordinamento italiano. Il dubbio nasce da due diverse circolari dellAgenzia delle Entrate: la prima afferma che limpianto fotovoltaico deve essere accatastato come categoria D, e dunque come bene immobile, la seconda invece, riferendosi in particolare al periodo di ammortamento dellimpianto fotovoltaico, lo considera un bene mobile tout court.

Stante questa situazione di dubbio, risulta difficile stabilire su queste basi quale sia la garanzia migliore costituibile. Nel caso di specie, il parere pro veritate consigliava alla richiedente banca Delta liscrizione dellipoteca ex art. 2810 c.c., basandosi essenzialmente sulla circostanza che lapplicazione della legge bancaria italiana mediante la costituzione del privilegio speciale ex art. 46 T.U.B., in ragione della circostanza dello status di straniera della societ finanziata, sarebbe risultata quantomeno difficoltosa.

Dr. Marco Galli


I video pubblicati dallo studio
Articoli 2000-2005
Articoli 2006-2008
Articoli 2009
Articoli 2010
Articoli 2011
Articoli 2013
Articoli 2014
Articoli 2015
Articoli 2016
Articoli 2017-18
Articoli 2019
Articoli 2020