Via Gavinana 6
21052 Busto Arsizio
Tel: 0331/634132
Fax: 0331/679422
C.f. CNDNRC65H21B300S
P.Iva: 01606100129

Pagina Principale
Lo staff
Materie Trattate
Chi siamo
Utilità - Iscrizioni - Area Riservata
Articoli anno 2015

Coniuge pigro ? No all'assegno 29, 11 2015
Cortile condominiale e posti auto 18, 11 2015
Separazione: o l'accordo o l'addebito. 15, 11 2015
Avvocato Enrico Candiani 1, 1 1970
Bar e schiamazzi notturni 18, 9 2015
Assegno a vuoto e truffa 18, 9 2015
Pedone investito in autostrada 24, 7 2015
Pedone investito da Tram 24, 7 2015
Balconi: parti comuni o condominiali ? 25, 6 2015
Sciarpe e maglie di squadre di calcio. Contraffazioni ? 29, 5 2015
Ubriachi in bici ? E' reato 29, 5 2015
Marchio di impresa: criteri di confondibilità 10, 3 2015
Danno per morosità di inquilino 9, 3 2015
Reato affidare minori ad ubriaco 9, 3 2015
I Bamboccioni e il mantenimento parentale 25, 1 2015
Furto agevolato da ponteggi: chi risponde ? 17, 1 2015
hanno visto questa sezione:
visitatori dal 1 gennaio 2010
.

Reato affidare minori ad ubriaco



Risponde di omicidio colposo la donna che ha consentito che il proprio figlio minore viaggiasse sull'auto condotta da un soggetto stato di alterazione alcolica


Chiamata a decidere un caso abbastanza particolare, la Suprema Corte, con Secondo la sentenza Sentenza, della Sez. IV penale del 28/11/2014 - 13/11/2014, n. 49735 ha confermato che risponde di omicidio colposo la donna che ha consentito che il proprio figlio minore, deceduto in incidente stradale, viaggiasse sull'auto condotta da una persona in grave stato di alterazione alcolica. Nel caso, la donna era a conoscenza dello stato del guidatore ed ha altresì omesso di assicurare il bambino al seggiolino e alle cinture di sicurezza durante tragitto.
La Corte ha ritenuto tale comportamento della madre dotato di efficacia causale rispetto all'evento morte del piccolo, rilevando che si è trattato di una violazione delle più elementari regole di prudenza e diligenza, oltre che di specifiche regole di condotta imposte dal codice della strada (art. 172, comma 10), e stabilendo che – pur non essendo ella alla guida, è comunque - quale genitore responsabile - tenuta ad osservare nell’interesse del minore.

Avvocato Enrico Candiani


I video pubblicati dallo studio
Articoli 2000-2005
Articoli 2006-2008
Articoli 2009
Articoli 2010
Articoli 2011
Articoli 2012
Articoli 2013
Articoli 2014
Articoli 2016
Articoli 2017-18
Articoli 2019
Articoli 2020