Via Gavinana 6
21052 Busto Arsizio
Tel: 0331/634132
Fax: 0331/679422
C.f. CNDNRC65H21B300S
P.Iva: 01606100129

Pagina Principale
Lo staff
Materie Trattate
Chi siamo
Utilità - Iscrizioni - Area Riservata
Articoli anni 2017-2018

Privacy e cloud: problemi e soluzioni 14, 12 2018
Salta il Jobs act: incostituzionale 11, 12 2018
Privacy: le sanzioni civili e penali 30, 11 2018
Gdpr: il registro di trattamento 19, 11 2018
Appalto – responsabilità da subappalto – indennità da ferie – non spetta 19, 10 2018
La nuova Privacy: un moloch sconosciuto 17, 3 2018
Condominio: morosi e distacco dei servizi 4, 12 2017
Spazi comuni condominiali e loro uso 1, 10 2017
Mantenimento dei figli 29, 9 2017
Antenna - posizionamento su proprietà altrui - limiti 14, 9 2017
Pubblicità porta a porta: no a divieti comunali 25, 7 2017
Divorzio: nuovi criteri per l'assegno 16, 7 2017
Intercettati i colloqui col difensore 19, 5 2017
Distacco dal riscaldamento condominiale 24, 3 2017
Competenza in materia di illeciti via internet 24, 3 2017
Zorro è protetto dal diritto d'autore fino al 2028 1, 1 1970
hanno visto questa sezione:
visitatori dal 1 gennaio 2010
.

Distacco dal riscaldamento condominiale



Per potersi distaccare dall’impianto centralizzato, il condomino deve dimostrare, prima delle opere, che non sussistono squilibri o maggiori oneri a carico degli altri condomini. Inoltre, il principio per cui il condomino ‘distaccato’ sia tenuto a pagare solo le spese di manutenzione straordinaria vale solo per chi si sia legittimamente distaccato dall’impianto centralizzato.


Cassazione sez II civile n. 22285/2016
La questione sorge dall’avvenuto distacco eseguito da un condomino, unilateralmente, dall’impianto di riscaldamento condominiale.
La Corte, nel giudicare la decisione sfavorevole al condomino, ha “ osservato che la questione relativa al distacco di un condominio dall'impianto centralizzato condominiale trova la sua immediata disciplina nella normativa di cui all'art. 1118 cod. civ. come modificata dalla L. n. 220 del 2012, in vigore dal 18 giugno 2013”, ossia la cosiddetta “riforma del condominio”.
“Tale normativa ha, espressamente, ammesso la possibilità del singolo condomino di distaccarsi dall'impianto centralizzato di riscaldamento o di raffreddamento ma a condizione che dimostri che dal distacco non derivino notevoli squilibri di funzionamento dell'impianto od aggravi di spesa per gli altri condomini.”
Il condomino che intende distaccarsi deve, quindi, fornire preventivamente la prova che – come recita la norma - 'dal suo distacco non derivino notevoli squilibri all'impianto di riscaldamento o aggravi di spesa per gli altri condòmini'.
Secondo la Suprema Corte, tale prova deve dunque essere fornita prima dell’avvenuto distacco, e va
corredata dalla documentazione tecnica.
L'onere della prova in capo al condomino che intenda esercitare la facoltà del distacco viene meno soltanto nel caso in cui l'assemblea condominiale abbia – con esplicita deliberazione - effettivamente autorizzato il distacco dall'impianto comune, in base ad una propria autonoma valutazione della sussistenza dei presupposti normativi.
Qualora, pertanto, dal distacco del singolo condomino derivino squilibri nell'impianto
condominiale e/o 'aggravi' per i restanti condòmini, non si potrà procedere al distacco ed – in caso di iniziativa unilaterale del condomino, si potrà procedere al riallacciamento coattivo all’impianto condominiale.
La Corte ha poi precisato, ad abundantiam, che l'interessato, ai sensi dell'art. 1118 cod. civ., non potrà effettuare il distacco e ritenere di essere tenuto a concorrere solo al pagamento delle spese per la
manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma.
Tale possibilità è concessa unicamente a chi abbia potuto distaccarsi legittimamente, dopo aver dimostrato l’assenza degli squilibri o maggiori oneri cui fa riferimento la norma invocata.

Avvocato Enrico Candiani


I video pubblicati dallo studio
Articoli 2000-2005
Articoli 2006-2008
Articoli 2009
Articoli 2010
Articoli 2011
Articoli 2012
Articoli 2013
Articoli 2014
Articoli 2015
Articoli 2016
Articoli 2019
Articoli 2020