Via Gavinana 6
21052 Busto Arsizio
Tel: 0331/634132
Fax: 0331/679422
C.f. CNDNRC65H21B300S
P.Iva: 01606100129

Pagina Principale
Lo staff
Materie Trattate
Chi siamo
Utilità - Iscrizioni - Area Riservata
Articoli anni 2017-2018

Privacy e cloud: problemi e soluzioni 14, 12 2018
Salta il Jobs act: incostituzionale 11, 12 2018
Privacy: le sanzioni civili e penali 30, 11 2018
Gdpr: il registro di trattamento 19, 11 2018
Appalto – responsabilità da subappalto – indennità da ferie – non spetta 19, 10 2018
La nuova Privacy: un moloch sconosciuto 17, 3 2018
Condominio: morosi e distacco dei servizi 4, 12 2017
Spazi comuni condominiali e loro uso 1, 10 2017
Mantenimento dei figli 29, 9 2017
Antenna - posizionamento su proprietà altrui - limiti 14, 9 2017
Pubblicità porta a porta: no a divieti comunali 25, 7 2017
Divorzio: nuovi criteri per l'assegno 16, 7 2017
Intercettati i colloqui col difensore 19, 5 2017
Distacco dal riscaldamento condominiale 24, 3 2017
Competenza in materia di illeciti via internet 24, 3 2017
Zorro è protetto dal diritto d'autore fino al 2028 1, 1 1970
hanno visto questa sezione:
visitatori dal 1 gennaio 2010
.

Antenna - posizionamento su proprietà altrui - limiti



Chi desidera posizionare una antenna tv su tetti o terrazzi altrui deve dimostrare di non aver altro spazio proprio sul quale poterla posizionare.


La vertenza trae origine dalla richiesta di un condomino di avere accesso coatto al lastrico solare di proprietà esclusiva di un altro condomino al fine di riparare la propria antenna ivi posizionata.
La Corte d'appello aveva stabilito che non sussiste il diritto ad accedere a parti esclusive di altri condomini per l'installazione di antenne se non previa dimostrazione di non aver altro spazio alternativo ove installarla.
Ricorrendo per Cassazione avverso tale ultima decisione, il condomino sosteneva da una parte che l'antenna fosse presente sul terrazzo da oltre vent'anni (invocando così l'usucapione di servitù), e dall'altra che il diritto all'informazione, garantito dalla costituzione, debba prevalere rispetto al diritto di proprietà. Concludeva pertanto chiedendo di ottenere il riconosicmento del diritto ad accedere al lastrico solare altrui per eseguire le opere di conservazione della propria antenna.
La Suprama Corte, con decisione 16865/2017 ha rigettato le doglianze del condomino che pretendeva l'accesso al lastrico solare altrui.
In sintesi, la Corte, dopo aver rilevato che non risultava dimostrato il possesso ultraventennale del posizionamento dell'antenna sul lastrico solare, ha concluso che, anche a mente il disposto dell'articolo 1 e 3 legge 6 maggio 1940 n. 554 e del Dpr 29 marzo 1973 n. 156, il diritto del condomino a posizionare una antenna su proprietà altrui onde avere accesso al proprio diritto all'informazione è subordinato alla dimostrazione di non disporre di alcuno spazio utile alternativo nel quale poter posizionae detto strumento di ricezione.
Ha pertanto rigettato il ricorso confermando il principio per cui spetta a chi intende posizionare una antenna ricevente su proprietà altrui (terrazzi, tetti ecc), dimostrare di non poter posizionare detta antenna in altro posto o spazio proprio.

Avvocato Enrico Candiani


I video pubblicati dallo studio
Articoli 2000-2005
Articoli 2006-2008
Articoli 2009
Articoli 2010
Articoli 2011
Articoli 2012
Articoli 2013
Articoli 2014
Articoli 2015
Articoli 2016
Articoli 2019
Articoli 2020